Un 2017 davvero buono…
Festa dell’Agricoltura saluta con un arrivederci all’anno prossimo!

La Festa dell’Agricoltura di Mirano ha chiuso i battenti lunedì 4 settembre con un bilancio davvero positivo in termini di presenze e di risposta alle attività proposte.
Questa 24° edizione è stata un successo di pubblico superando le 220.000 presenze nell’area della manifestazione per visitare la zona dedicata alla fattoria degli animali, l’area shopping e gli stand gastronomici e il bel tempo ha permesso al programma di svolgersi ottimamente.
Oltre 300 i trattori, tra i quali un John Deer da 750 cavalli unico in Italia, provenienti dalle aziende agricole della zona, che domenica 3 settembre hanno attraversato le vie della cittadina veneta, arrivati non solo dalle aziende agricole del territorio, ma anche da altre zone della penisola a testimonianza che la manifestazione è riconosciuta e gradita ben oltre i confini regionali.
Una formula collaudata che però riesce sempre ad inserire elementi importanti di novità –sostiene Fabio Livieri anima organizzativa del Gruppo Imprenditori del Miranese- segno tangibile dell’interesse nei confronti dei valori del mondo agricolo e delle sue tradizioni e innovazioni.”
A questo proposito molto è stato apprezzato il layout della manifestazione che ha dato uno spazio  ampio alla Fattoria degli Animali e al mondo dei trattori permettendo ad entrambi di beneficiare meglio degli spazi. Grande successo anche per le attività dedicate ai bambini, la poppata ai vitellini e il battesimo della sella che hanno registrato sempre il tutto esaurito.
Festa dell’Agricoltura racconta anche l’apprezzamento delle buone tradizioni gastronomiche del territorio e alcuni numeri lo sostanziano al meglio: circa 20.000 pasti serviti nei 10 giorni, 15 quintali di costicine, 2.000 litri di birra e 4 quintali di baccalà per una cucina veneta davvero molto amata.
Ma la Festa dell’Agricoltura è anche innovazione sul fronte social, con il suo profilo Facebook che vanta oltre 2.000 mi piace e una copertura dei post di più di 8.000 persone nei 10 giorni di attività.
Siamo convinti -sostiene Mario Sarto Presidente del Gruppo Imprenditori del Miranese organizzatore dell’evento- che la formula della festa sia vincente per far conoscere il mondo dell’agricoltura, i suoi valori e le sue potenzialità come settore di sviluppo per l’economia dell’intero paese. Un grazie per questo successo va a tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questa manifestazione.”
Sono oltre 250 i volontari impegnati nei 10 giorni di attività della Festa. Un piccolo esercito di persone che rendono possibile la realizzazione di una delle manifestazioni più importanti del settore nella nostra regione.